Il Ponte di Brooklyn

Il ponte di Brooklyn è un simbolo storico di New York e una parte fondamentale della città, dal momento che attraversa l'East River collegando Manhattan con Brooklyn.

Visto al cinema in tante occasioni, il Ponte di Brooklyn è uno dei ponti più famosi del mondo. Film come Manhattan, La febbre del sabato sera, Gozzilla o Deep Impact ci hanno mostrato in più scene questa straordinaria opera architettonica del XIX secolo.

Terminata la sua costruzione nel 1883, divenne il ponte più lungo del mondo, con ben 1825 metri di lunghezza e una distanza fra i pilastri di quasi 500 metri. La sua costruzione durò 13 anni e nel suo cantiere morirono 27 persone. 

Attraversando il ponte di notte vedrete uno dei panorami tipici di New York con gli edifici illuminati di Manhattan.

Alcune curiosità

Poco dopo l’inaugurazione morirono 12 persone, schiacciati dalla massa in fuga per il vociferare che il ponte stesse cadendo.

Si costruì per poter attraversare il fiume quando era congelato. A quell’epoca Brooklyn e Manhattan non erano ancora due città indipendenti.

Dalla sua costruzione molta gente ha deciso di saltare dal ponte, sia per scommessa che per riuscire a fare qualcosa di straordinario. La prima persona che saltò e riuscì a sopravvivere fu Clara McArthur nel 1895.

 

Trasporto

Metro: Brooklyn Bridge - City Hall Station, linee 4, 5 e 6.
Autobús: linee M9, M15 e M22.

Luoghi vicini

Museo della Polizia di New York (1.1 km)
Federal Hall (1.1 km)
Wall Street (1.2 km)
Chinatown New York (1.2 km)
Lower East Side (1.4 km)